sabato 15 luglio 2017

LANDINI IN CGIL

[Veramente saggio è chi vive ogni giorno come se fosse l'ultimo della sua vita. Marco Aurelio]Inizia l'era di Maurizio Landini all'interno della segreteria della Cgil. Con 166 voti favorevoli (95%) l'assemblea generale, su proposta del segretario generale Susanna Camusso, in seconda votazione ha dato il via libera all'ingresso del leader fiom uscente nella segreteria confederale del sindacato di Corso d'Italia. L'assemblea generale, riunita presso il centro congressi di Via dei Frentani, si è così espressa: su 329 aventi diritto, sono stati 174 i presenti e 174 i votanti. I voti favorevoli all'ingresso nella segreteria confederale del leader della Fiom sono stati 166 (pari al 95%), 7 quelli contrari e un astenuto. Secondo le regole statutarie del sindacato, alla prima votazione dovevano partecipare 219 persone, i 2/3 degli aventi diritto; cifra che però non è stata raggiunta e si è quindi dovuto procedere con una seconda votazione. Alla seconda consultazione è invece bastato raggiungere il 50% + 1 degli aventi diritto purché l'elezione fosse valida. La proclamazione di Landini è stata accolta da un applauso dell'assemblea. Con l'ingresso di Landini in segreteria, l'organismo dirigente di Cgil passa da nove a dieci membri ma si sbilancia in termini di parità di genere, per questo si provvederà all'ingresso di una donna in occasione del congresso. Francesca Re David è stata proclamata nuovo segretario generale della Fiom. A eleggerla, prima donna in questo ruolo, è stata l'assemblea generale dei metalmeccanici della Cgil su proposta del segretario uscente Maurizio Landini. I voti a favore sono stati 221 su 246, il 90%. I no sono stati 23 e 2 gli astenuti. In totale l'assemblea conta 265 componenti. "Non ti salutiamo, noi ci aspettiamo molto ancora da te", ha detto la nuova segretaria generale della Fiom al suo precedessore Maurizio Landini, nel suo intervento all'assemblea dopo la proclamazione. "Non è un saluto", ha ribadito "ma la Fiom ha suoi riti fondamentali e quindi ti consegno il nostro regalo. È nella tradizione". Re David ha quindi consegnato a Landini un orologio con il simbolo della Fiom e un corno portafortuna. Re David ha parlato di oggi come di un "momento straordinario". "So qual è il mio mandato, è preciso, ed è costruire insieme una linea contrattuale" considerando "quali nuove modalità di lavoro mettiamo in campo".

Nessun commento:

Posta un commento